lunedì 19 novembre 2018

Ritorno a David Lynch

Da cinefila, cerco sempre di scoprire nuovi autori, e capita spesso e volentieri che metto da parte quelli che mi piacciono o conosco per conoscere il cinema di altri registi.
Proprio in questo periodo, mi sono iscritta ad amazon, con mia grande sorpresa, ho potuto acquistare quasi tutti i film di questo straordinario regista.
David Lynch non può essere messo da parte per molto tempo, devo tornare ogni tanto a visionare i film con i quali sono diventata cinefila.
Si, la mia cinefilia è cominciata con David Lynch, da lì ho avuto la consapevolezza che, essere cinefili non è solo un passatempo ma una missione.
Tra i boschi di twin peaks, è cominciato il percorso cinefilo che mi ha portata ad essere oggi all'età di 44 anni quella che sono.
La missione consiste di dedicare la vita allo scoprire autori, film, cinema, che devono ancora essere visionati ed esplorati.
Da cinefila non ho paura di sporcarmi le mani, di confrontarmi con gli amici, appassionati di cinema come me e soprattutto di Lynch, faccio ricerche in ogni dove, parlo, dialogo, e bene o male con la pratica ho una buona conoscenza del cinema di David Lynch, ma questo ovviamente non basta, ci vuole di più, e cosa direte voi?
Semplicemente bisogna studiare il cinema di Lynch, anche attraverso i libri, libri che ho acquistato da amazon, e che sto piano piano leggendo.
Fino ad oggi ho rivisto Velluto blu, poi nei giorni scorsi ho fatto rewatching delle prime due stagioni di Twin Peaks, Strade Perdute, Cuore Selvaggio, The Elephant Man Fuoco Cammina con me e Mulholland Drive, avendo la consapevolezza che il cinema di Lynch, è un cinema emozionale, che ogni volta che guardi i suoi film provi emozioni nuove.
Non capita tutti i giorni di provare emozioni che ti restano dentro, perché è proprio il cinema di Lynch che ti resta dentro, e che tu lo voglia o no, non puoi tenerlo in un angolo a lungo, ogni tanto devi riguardare qualcosa di suo, anche perché in base alla sensibilità dello spettatore, riesce ad essere ben più che semplice cinema di intrattenimento, anzi non lo è per niente cinema di intrattenimento, per me è qualcosa di più.
Qualcosa che trascende emozioni a livello sensoriale, vorrei davvero che tornasse a girare film, perché per me la sua mancanza è un vuoto incolmabile.
Con la terza stagione di Twin Peaks ho avuto una boccata d'aria fresca, spero veramente che torni a dirigere film, e che faccia la quarta stagione di Twin Peaks, perché per me, quello è un finale che dice molte cose e apre tantissime porte.
Voi lo pensate pure?

Nessun commento:

Posta un commento

La Pubblicazione dei commenti è moderata. Tutti quei commenti che si allontanano dal rispetto dell'autrice del blog e degli utenti non verranno pubblicati, in particolare.
- Offese Gratuite
- Commenti sarcastici sull'autrice del blog
- insulti volti a denigrare sia l'autrice che gli altri utenti
- Critiche gratuite che non hanno nulla a che fare con l'argomento del blog.
La pubblicazione dei commenti sarà molto restrittiva, e sarò soltanto io a scegliere se pubblicarli o meno.
Ma di solito pubblicherò quei commenti solo se parlano dell'argomento del blog. I commenti denigratori, volti solo a disturbare la quiete del blog non verranno presi in considerazione.
Benvenuti su David Lynch's World.